Sport

Tedino: “Nazionali? Situazione grottesca, nessuno lo dice. Ora abbiamo un’identità”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

10032018_10001

Conferenza stampa pre-partita dall’orario insolito per Bruno Tedino che parla prima di partire con il Palermo in vista della trasferta di Novara. E sul fronte nazionali passa subito all’attacco: “Il regolamento non lo faccio io, non è quello che mi rattrista. Io sono chiamato in causa per trovare soluzioni e restare in piedi. È però una situazione grottesca e nessuno lo dice. La Serie D si ferma per il Torneo di Viareggio, si fermano i campionati Primavera e Under 17. Ma tocca a noi trovare delle soluzioni”.

FALLIMENTO, I PM ATTACCANO: “ZAMPARINI HA TROPPI DEBITI”

A Novara sarà sfida contro una sua ex squadra ed un allenatore che conosce bene lui e Palermo: “Ho giocato tante volte contro Di Carlo, è un allenatore molto capace e bravo. Senza nulla togliere a Corini. L’ho sfidato in Primavera 2002/2003, una Primavera di Di Carlo che fece molto bene, aveva anche Rigoni. Poi giocammo io con la Pistoiese, lui con il Mantova. Sono state due partite molto belle. La sconfitta dell’andata? Credo che noi eravamo ancora una squadra in via di definizione rispetto ad ora. Non mi lascio scoraggiare dall’emergenza: non mi abbatto mai, neanche se andassimo a Novara in 8″.

NOVARA – PALERMO: LE PROBABILI FORMAZIONI

E in vista dell’obiettivo finale ribadisce: “Adesso abbiamo un’identità più marcata rispetto a prima. Il Palermo è una squadra che ha dentro di sé una grandissima possibilità concreta di andare in Serie A. Abbiamo superato un periodo negativo per i risultati ma non sul piano delle prestazioni. La squadra ha dei mezzi importanti per arrivare fino in fondo. In maniera ambiziosa e non presuntuosa, abbiamo sempre detto di voler vincere il campionato. Ci sono altri avversari forti. Ma noi non ci nascondiamo”.

UN PALERMO “ORIGINALE”. I ROSA OSPITI SU SKY SPORT

Ancora una volta il tecnico rosanero esalta il ruolo e le prestazioni di La Gumina: “Nino è un ottimo calciatore e lo sapevamo, sta facendo bene. Quando non si prende gol, non si prende per merito di tutta la squadra. Così come quando si segna. Assenze? Certo che perdere giocatori importanti dia fastidio. Perdere contemporaneamente Bellusci, Aleesami e Rajkovic dà fastidio. Quando trovi la miscela giusta per far quello che vuoi fare e poi ti tolgono determinati ingredienti dà fastidio. Guardate il Napoli: è una squadra che ha trovato la miscela giusta, difficilmente hanno 5-6 giocatori fuori. Anche se entra uno più forte non è detto che sia proficuo per la squadra”.

LEGGI ANCHE

GDS – LA PROCURA CITA ANCHE BACCAGLINI: “IL PALERMO VIVE DI ESPEDIENTI”

PALERMO, SI CONTINUA A TRATTARE CON LE FEDERAZIONI

MONTESANO & ODDI, LA STRANA COPPIA

L’articolo Tedino: “Nazionali? Situazione grottesca, nessuno lo dice. Ora abbiamo un’identità” proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker