Hi-Tech

Hearables: l'audio e la voce come mezzi per monitorare la propria salute

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

In occasione del South by Southwest, festival musicale e cinematografico che si tiene ogni anno nella capitale del Texas, Poppy Crum, l'attuale Chief Scientist di Dolby Labs, è salita sul palco per trattare un argomento molto interessante relativo ai sistemi audio e sensoriali come mezzi per monitorare la salute di un individuo.

La Crum ha affermato che l'udito rappresenta uno dei più importanti sensi in quanto capace di comandare anche la vista. Basti pensare che l'orecchio è in grado di individuare un suono nello spazio prima che l'occhio abbia visto cosa ha generato lo stesso rumore. La maggior parte degli attuali indossabili audio, che Crum identifica come hearables, non sfruttano appieno le loro potenzialità e si limitano all'implementazione di tecnologie quali un assistente vocale, la riduzione del rumore di fondo o la gestione del volume tramite comandi vocali.

Considerando che gli scienziati, ascoltando la voce dei pazienti, riescono a prevedere l'insorgenza della sclerosi multipla, del diabete e persino di una qualche psicosi, non è difficile pensare che attraverso l'utilizzo di dispositivi audio e appositi software, sia possibile ottenere risultati analoghi. Il Problema sollevato da Crum è relativo, però, alla privacy dei dati rilevabili. Un accessorio dotato di tali funzionalità, infatti, raccoglierebbe informazioni personali molto delicate. Resta quindi da capire se consentire o meno a colossi come Amazon, Google, Apple o altri di conoscere il nostro corpo meglio di noi stessi.


Lo smartphone più richiesto del momento? Samsung Galaxy S8, compralo al miglior prezzo da Amazon a 516 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker