Cronaca

La carica dei 339 nuovi volti pentastellati fra Camera e Senato, ecco chi sono

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Sono 339 i rappresentanti del Movimento 5 Stelle che entreranno nel nuovo parlamento uscito dalle elezioni politiche dello scorso 4 marzo. Tanti volti nuovi tra i grillini che occuperanno uno dei 227 scranni conquistati alla Camera e i 112 del Senato.

Tra i volti nuovi ci sarà ad esempio quello di Piera Aiello, testimone di giustizia di Partanna (Trapani) eletta con oltre 77 mila preferenze nel collegio uninominale di Marsala e che ha condotto la sua campagna elettorale non mostrando il volto. Dalla Sicilia alla Val d’Aosta, dove viene eletta per la prima volta Elisa Tripodi, 39enne, padre calabrese ma di nascita aostana, interrompendo la tradizione del dominio assoluto dei partiti autonomisti che dura da 39 anni, il M5S pare aver rimesso tutto in discussione.

Tra gli eletti 5 Stelle ci sono poi i giornalisti Emilio Carelli e Gianluigi Paragone. Il nome di Carelli, ex direttore di Skytg24, circola anche per una sua possibile candidatura alla presidenza della Camera. Entra a Montecitorio anche Nicola Acunzo, attore di cinema e teatro che ha collaborato, tra gli altri, con Carlo Verdone e Mario Monicelli.

Al Senato entrerà Pierpaolo Sileri, chirurgo romano di fama internazionale che era stato indicato da Di Maio come possibile ministro della salute in un ipotetico governo pentastellato. Tra gli eletti grillini spicca poi il capitano Gregorio De Falco che urlò al telefono un “Torni a bordo, c****!” diretto a Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia naufragata all’Isola del Giglio, che aveva lasciato la nave con una scialuppa di salvataggio abbandonando passeggeri e personale di bordo al proprio destino.

Tanti volti nuovi, molti noti, che cercheranno di ritagliarsi un ruolo di primo piano nel corso della nuova legislatura.

Leggi anche

Il futuro governo in mano ai siciliani, dal presidente della Repubblica all’avvocato ‘first lady’

Ma dove sono finiti tutti i voti del centrodestra dello scorso novembre? Analisi ‘a freddo’ di due sconfitte e di una vittoria a 5 stelle

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker