Cronaca

La cittadinanza onoraria a Michelangelo Pistoletto, la sua opera “Love difference” in esposizione a Palazzo Sant’Elia

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Si è commosso Michelangelo Pistoletto quando, giunto alla Fondazione Sant’Elia, a Palermo, ha trovato attorno al suo “Love Difference”, il tavolo specchiante a forma di Mediterraneo, tutti i delegati europei intenti nei lavori preparatori alla Festa della Musica in programma il 16 giugno. Un lungo applauso ha accolto l’artista biellese che ha deciso di affidare a Palermo, nell’anno da Capitale Italiana della Cultura 2018, la sua opera più amata, quel Mare Nostrum che riflette le tante culture che vi si affacciano, con le diverse sedute che simboleggiano i Paesi. “Palermo rappresenta il raro esempio di come i popoli possono dialogare e vivere insieme – ha detto Michelangelo Pistoletto – E’ giusto che “Love Difference” resti per un anno e che accolga qui chi parla di pace”. L’artista è stato accolto dal sindaco Leoluca Orlando e dall’assessore alla Cultura Andrea Cusumano e domani (sabato 10 marzo) alle 13 riceverà la cittadinanza onoraria di Palermo.

Dopo l’arrivo di Michelangelo Pistoletto, sono ripresi i lavori preparatori alla Festa Europea della Musica che il 16 giugno porterà a Palermo mille giovani musicisti da tutta Europa. Il progetto della festa verrà presentato in anteprima internazionale, domani (10 marzo) alle 13,10 alla Fondazione Sant’Elia. Partecipano: Silvia Costa, Leoluca Orlando, Andrea Cusumano, Cristina Loglio, Paolo Masini, Marco Staccioli, Giordano Sangiorgi, le delegazioni internazionali. Seguirà la prima “uscita” del videoclip “CAPITALE” di Christian Picciotto.

Sempre domani, dalle 10,30, partirà la sfilata di alcuni gruppi che ad Agrigento stanno partecipando al Mandorlo in fiore, festa che è stata iscritta al patrimonio immateriale dell’UNESCO: da piazza Massimo, lungo via Maqueda per arrivare alla Fondazione Sant’Elia dove saranno in corso i lavori preparatori per la Festa della Musica. Meraviglieranno le Torri Umane dei catalani Collavella Del Xiquets, Valls, 280 elementi che sfidano le leggi di gravità. Dalla Georgia arrivano i sofferti canti popolari dell’Enver Khabadze State Ensemble; dall’India i Rythm Rhythms che pescano nello yoga; le cornamuse e i tamburi sono scozzesi, i canti invece, croati e si mescoleranno alle tradizioni religiose dell’Agrigentino.

LA NOTTE BIANCA DELL’UNESCO. Sempre sabato, dalle 19 a mezzanotte, si potranno visitare gratuitamente in notturna tutti i siti del percorso arabo normanno. Dai mosaici lussuosi dei re normanni alla semplicità delle cupole islamiche, dalle muqarnas cesellate alle iscrizioni simbolo di convivenza: un viaggio unico e affascinante sulle note ammiccanti dell’armonica, o scoprendo il cielo con i telescopi. Videomapping sia sulla facciata di Palazzo Reale che su quella della Zisa dove aprirà per la prima volta l’ingresso principale che permetterà di attraversare i giardini per raggiungere l’entrata originaria del Palazzo. Sarà anche inaugurato il nuovo bookshop gestito da CoopCulture. Oltre al Palazzo della Zisa, saranno visitabili la Cattedrale, la chiesa di San Cataldo, la Martorana, San Giovanni degli Eremiti, oltre a Ponte dell’Ammiraglio dove verrà amplificata l’illuminazione a cura di AMG. Ingresso libero a Palazzo Reale e alla Cappella Palatina, con un denso programma di manifestazioni collaterali della Fondazione Federico II (ultimo ingresso alle 23). CHIUSURA AL TRAFFICO. Via Maqueda sarà chiusa al transito delle auto sabato 10 marzo dalle 9 alle 15. Chiusura del tratto tra via Roma e i Quattro Canti dalle 10 alle 15.

La Notte Bianca coinvolgerà Monreale dove saranno aperti il Duomo (con un concerto di musica sacra) e il chiostro dei Benedettini, ma anche (dalle 16 alle 21) la Biblioteca Ludovico II De Torres a Palazzo Reale, e dalle 16 alle 24, il complesso Guglielmo II, la Galleria civica e il Fondo Antico della biblioteca Santa Maria La Nuova; e Cefalù, dove il Duomo e il chiostro apriranno dalle 19 alle 21, accogliendo anche un concerto di musica sacra.

IL PROGRAMMA DI SABATO 10 MARZO

Fondazione Sant’Elia piano nobile /Tavolo Pistoletto

9 > 11,30 – | Lavori preparatori alla Festa Europea della musica

12 > 13.30 – Conferenza ‘Palermo Laboratorio del Dialogo tra le Culture’

“Love Difference” a cura di Paolo Falcone. In collaborazione con la Fondazione Sambuca

12>12,45 – Interventi del sindaco Leoluca Orlando, On. Silvia Costa, parlamentare europea, promotrice Anno Europeo Del Patrimonio, Andrea Cusumano, assessore alla Cultura

Conferimento della cittadinanza onoraria a Michelangelo Pistoletto

Ore 13, 10 – Presentazione alla stampa dei progetti della Festa Europea della Musica. Partecipano: Silvia Costa, Leoluca Orlando, Andrea Cusumano, Cristina Loglio, Paolo Masini, Marco Staccioli, Giordano Sangiorgi, delegazioni internazionali.

Ore 13,30 – Presentazione in anteprima nazionale del videoclip “CAPITALE” di Christian Picciotto

Piazza Verdi / via Maqueda/ 4 Canti / Palazzo Sant’Elia

10.30 > 13 – I gruppi del “Mandorlo In Fiore 2018” /Patrimoni immateriali UNESCO

Spagna | Le Torri Umane | Collavella Del Xiquets, Valls (280 elementi); Georgia | Enver Khabadze State Ensemble “Batumi, Batumi” (30 elementi); India | Rythm Rhythms International Folk Art Club (20 elementi); Scozia | Reading Scottish Pipe Band (20 elementi); Agrigento | Tammura di Girgenti e Gergent (30 elementi); Croazia | Kultuln A Udluga Seliacka Sloga, Prelog (15 elementi)

Cantieri della Zisa

10 >18 – Spazio Franco | Mostra: Panormitans Identities.

16.30 > 20.30 – Progetto Amunì > Amunì si racconta

dalle 21.30 – Arci Tavola Tonda | Concerto: Ambrogio Sparagna con l’Orchestra degli artigiani culturali

NOTTE BIANCA UNESCO /PALERMO

19 > 24 (ultimo accesso alle 23.30) – Cattedrale, Sanata Maria dell’Ammiraglio – Martorana, San Cataldo, San Giovanni degli Eremiti

Ponte Ammiraglio: illuminazione a cura di AMG

19 > 24 (ultimo accesso alle 23) – Palazzo Reale e Cappella Palatina

“ASTROMUNDI” a cura della Fondazione Federico II: video mapping (lato piazza Indipendenza); proiezioni, musica, mostra di meteoriti, osservazioni del cielo, video sul restauro dei mosaici, Artshop.

19 > 24 (ultimo accesso 23.30) – Palazzo della Zisa | AL -AZIZ – video mapping a cura di Coopculture

MONREALE

16 > 21 – Biblioteca Ludovico II De Torres | Palazzo Reale | Visite ogni 45 minuti
16 > 24 – Complesso Guglielmo II: Galleria Civica e Fondo Antico della biblioteca S. Maria La Nuova

19 > 24 (ultimo accesso alle 23.30) – Notte Bianca UNESCO | visita della Cattedrale e del Chiostro

CEFALU’

19 > 21 – Notte Bianca UNESCO | Visita della Cattedrale e del Chiostro dei Benedettini

Alle 20 – Cattedrale di Cefalù | Concerto di musica sacra

MOTIVAZIONE della Cittadinanza Onoraria a Michelangelo Pistoletto

Per essere riuscito a sintetizzare in un’unica, straordinaria opera d’arte, la coesione e il sincretismo di popoli diversi che si affacciano su un unico mare, simbolo di unione e fratellanza. Michelangelo Pistoletto non è solo l’artista di livello mondiale che ha saputo unire la ricerca scientifica al linguaggio dell’arte contemporanea, ma è anche un affascinante narratore di immagini, di suoni e di lingue. “Love Difference”, il suo tavolo specchiante che ha affidato a Palermo Capitale Italiana della Cultura, è un libro su cui sono scritti i medesimi valori espressi dalla Carta di Palermo.

Il grande artista biellese, esponente e animatore dell’Arte Povera, ha sempre amato esporre in luoghi non convenzionali e utilizzare materiali non ortodossi, dalle colle al poliuretano. Famosi i suoi “Quadri specchianti” di cui Love Difference – il tavolo a forma di Mediterraneo esposto a Fondazione Sant’Elia fino al 10 gennaio 2019, con un allestimento curato da Paolo Falcone, direttore artistico della Fondazione Sambuca che ha avuto in affidamento l’opera – è l’erede naturale.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker