Hi-Tech

Oltre 50.000 siti web infettati da malware per il mining di criptovalute

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

I malware utilizzati per il mining di criptovalute stanno gradualmente infestando il web. Oltre a nascondersi tra le app di Android, questi sistemi di cryptojacking si insediano anche tra i siti internet sfruttando gli ignari utenti per incrementare i guadagni degli hacker.

Il ricercatore del Bad Packets Report, Troy Mursch, ha portato avanti una analisi approfondita per scoprire quanti siti sono attualmente infettati da questo tipo di malware. Per far ciò, si è servito di PublicWWW, un motore di ricerca che indicizza l'intero codice sorgente dei siti web.

In più di 35.000 indirizzi è stato trovato un malware che mina la criptovaluta Coinhive, reputata come la cryptojacking per eccellenza. La medesima è stata scovata anche nel codice JavaScript di oltre 7.000 siti WordPress sfruttando una query specifica per questo tipo di pagine.


Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 739 euro oppure da Amazon a 792 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker