Hi-Tech

Notch, simbolo del mercato in crisi: la nostra Critica | Video

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Un'azienda propone qualcosa di differente dagli standard del mercato smartphone, un'altra lo osserva, lo rielabora, lo migliora e lo fa diventare un simbolo, molte altre seguono l'esempio, senza avere il coraggio, la volontà o i mezzi per proporre qualcosa di nuovo. Il copione si è ripetuto anche con il sempre più citato ''notch" – vorremmo, finalmente, italianizzare il termine, ma tacca, incavo, intaglio, rientranza, non hanno lo stesso potere immaginifico che è capace di suscitare il termine inglese.

Essential lo ha adottato per prima, Apple lo ha riproposto a suo modo, ovvero rendendolo un elemento iconico, un segno distintivo che identifica inequivocabilmente l'iPhone del decennale. O meglio, lo ha identificato inequivocabilmente sino a quando una schiera di produttori di terminali Android non ha deciso di farlo diventare una caratteristica che nei prossimi mesi potrebbe essere utilizzato sino alla nausea (i primi conati sono stati avvertiti al Mobile World Congress 2018). Ma questa non vuole essere la solita storia di chi ha copiato cosa e da chi. La notch mania è infatti la punta dell'iceberg di una crisi più profonda che attraversa il mercato smartphone.

Perché notch

Non è nato come un vezzo, ma da un'idea valida e condivisibile. Nell'Essential Phone la piccola rientranza del bordo superiore ha rappresentato il modo per ridurre le cornici dello schermo in maniera ancor più marcata, senza risparmiare quella superiore. Il notch permette di ridurre al minimo lo spazio che la fotocamera anteriore sottrae al display: a destra e a sinistra del notch si trovano solo ed esclusivamente pixel.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 818 euro oppure da ePrice a 943 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker