Sport

Riforma diritti tv, Palermo: quanto vale la Serie A? La nuova simulazione

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

zamparini-2

Il Palermo lotta per tornare in Serie A e l’obiettivo dei rosa (così come Empoli, Frosinone, Parma e tutte le altre) è raggiungere i diritti tv garantiti dalla massima serie: con la riforma firmata dal ministro Lotti la spartizione dei ricavi televisivi sarà meno iniqua (un rapporto di 3,4:1 – più basso della Liga spagnola), ma quanto spetterà al Palermo?

MONASTRA: “PALERMO, TI RICORDI QUANDO VINCEVI IN TRASFERTA?”

La Gazzetta dello Sport presenta la propria simulazione dei diritti tv futuri, tenendo conto sia del nuovo budget a disposizione (stimato in 1,25 miliardi di euro garantiti da Mediapro) sia dei nuovi criteri di spartizione, che prevedono una parte equa da dividere al 50%, 20% in base al cosiddetto radicamento sociale (gli spettatori paganti degli ultimi 3 campionati valgono il 12%, l’audience televisiva l’8%) e il 30% in base ai risultati sportivi (15% legato all’ultimo campionato – 10% gli ultimi 5 campionati – 5% i risultati storici).

PARMA – PALERMO, PROBABILI FORMAZIONI

PARMA – PALERMO, I PRECEDENTI

E il Palermo? La simulazione è basata sul 2016/17 (ultimo anno in Serie A dei rosanero) e non tiene conto di squadre come Benevento e Spal: ciò significa che il dato previsto viene rivisto leggermente al ribasso rispetto alle stime iniziali di 45/50 milioni di euro. Con i nuovi criteri e il nuovo contratto il Palermo incasserebbe 42 milioni di euro circa, solo 1 milione in più rispetto ai criteri della vecchia legge Melandri; un dato inficiato probabilmente dal radicamento sociale e dalle presenze allo stadio ma comunque superiore di 11 milioni all’ultima stagione in massima serie e potenziale record societario.

BUDAN: “NESTOROVSKI? MI ASPETTAVO DI PIÙ”

Tra le big, invece, si sottolinea come la Juventus dovrebbe passare da 104 milioni annui a circa 118, “solo” 14 in più del valore attuale, non i 137 milioni che le avrebbe garantito la legge Melandri. Inter e Milan avrebbero entrambe superato i 100 milioni con la vecchia legge, mentre dovranno accontentarsi di 90 milioni di euro circa. Il balzo più grosso lo fa la Roma, che dovrebbe passare da 74 a 98 milioni di euro, mentre per il Napoli il dato dovrebbe rimanere inviariato rispetto ai vecchi criteri (previsti 94 milioni di euro).

LEGGI ANCHE:

TEDINO: “NUOVO MODULO RISCHIO CALCOLATO, GRUPPO UNITO”

GDS – “PALERMO RIPROVACI”: UNA VITTORIA PER FUGARE LE VOCI

IL PALERMO E IL COMITATO ETICO

L’articolo Riforma diritti tv, Palermo: quanto vale la Serie A? La nuova simulazione proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker