Sport

Lazio – Juventus 0 – 1, LE PAGELLE: Dybala da campione, bene le difese

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

dybala

LAZIO – JUVENTUS 0 – 1 Marcatori: al 48′ s.t. Dybala (J)

La Juve continua a vincere. In una partita molto tattica, nervoso e poco spettacolare, è decisivo il numero 10, Paulo Dybala. La Juventus gioca male per gran parte del match, meglio la Lazio, soprattutto nel primo tempo. Nel finale si accende l’argentino, dopo una partita non brillantissima. I bianconeri accorciano sul Napoli, in attesa della partita delle 20:45. La Lazio rischia il soprasso da parte dell’Inter e della Roma.

SERIE A, IL PROGRAMMA DELLA 27a GIORNATA

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha 6; Luiz Felipe 5.5, De Vrij 6.5, Radu 6.5; Lulic 6 (dal 45′ s.t. Murgia s.v.), Parolo 5.5, Leiva 6, Milinkovic – Savic 6, Lukaku 6; Luis Alberto 5 (dal 25′ s.t. Felipe Anderson 5.5); Immobile 5.5 (dal 34′ s.t. Caicedo s.v.).

JUVENTUS (3-5-2): Buffon 6.5; Barzagli 6.5, Benatia 6, Rugani 6.5; Lichtsteiner 6 (dal 12′ s.t. Douglas Costa 5.5), Khedira 5.5, Pjanic 5.5, Matuidi 6, Asamoah 5.5; Dybala 6.5 (dal 50′ s.t. Chiellini), Mandzukic 5 (dal 27′ s.t. Alex Sandro 5.5).

SERIE A, 27a GIORNATA: LE PROBABILI FORMAZIONI

I MIGLIORI:

Radu: Il pupillo di Simone Inzaghi (erano compagni di squadra), in questa posizione di terzo a sinistra nella difesa a tre, ha trovato la sua dimensione. L’allenatore non lo toglie mai e fa bene. Il rumeno gioca una grandissima partita: sempre attento e concentrato, chiude tutti gli spazi.

De Vrij: Il mancato rinnovo non sembra aver influenzato il suo rendimento. L’olandese vince tutti i duelli aerei quando dalle sue parti si sposta Mandzukic e tiene bene su Dybala quando l’argentino fa il centravanti. È incolpevole in occasione del gol. Impressionano la pulizia delle sue chiusure e la tranquillità nella gestione della palla.

Dybala: Che gol! Deve lavorare ancora tanto per tornare in forma. Quando la Juve gioca con il 3-5-2, il numero 10 si muove tanto ma senza essere pericoloso. Da centravanti, invece, gioca spalle alla porta e tocca pochi palloni. Ma nel finale fa un gol pazzesco, di qualità, con forza e con grande voglia di vincere. I fuoriclasse si vedono soprattutto in queste occasioni. Questa vittoria pesa un macigno, ed i bianconeri devono ringraziare il loro numero 10.

Rugani: Buonissima partita del centrale classe ’94. Sia nella difesa a 3 che in quella a quattro è attentissimo a chiudere su Immobile. Non va mai in difficoltà ed è sempre preciso nel (lento) giro palla difensivo della Juventus.

LA NUOVA SIMULAZIONE DEI DIRITTI TV

I PEGGIORI:

Mandzukic: Partita difficile per il croato. La Lazio si chiude bene ed i palloni giocabili sono pochi. Quei pochi che tocca, li sbaglia. Non era al meglio ed Allegri lo preserva per la partita di Champions, facendolo uscire nella ripresa.

Luis Alberto: In una partita avara di emozioni e di grandi giocate, dovrebbe essere proprio lo spagnolo ad accendere la luce. Invece tocca pochi palloni e non entra mai nel vivo del gioco. Il tipo di match impostato da Inzaghi sicuramente ha influito sulla sua prestazione, ma il trequartista è sembrato stanco e fuori forma.

Luiz Felipe: Nel complesso fa una buona partita, di personalità ed anche con qualità nell’impostazione. Un bel segnale dopo il rigore sbagliato contro il Milan, in Coppa Italia. Il tunnel che prende nel finale da Dybala, però, è una macchia troppo grande nella sua prestazione.

L’articolo Lazio – Juventus 0 – 1, LE PAGELLE: Dybala da campione, bene le difese proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker