Hi-Tech

Occhio artificiale per dispositivi mobile e sistemi VR? Ad Harvard ce l'hanno fatta

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

All'Università di Harvard, un team di ricercatori è riuscito a ricreare quello che più assomiglia ad un occhio artificiale. Questa tecnologia si basa sull'utilizzo delle metalenti, ma è in grado elettronicamente di essere controllata consentendo la gestione di messa a fuoco, astigmatismo e spostamento dell'immagine.

Non si tratta di una soluzione pensata per l'utilizzo sull'essere umano a fini medici, ma le implicazioni in ambito tecnologico potrebbero essere molteplici. Le metalenti non sono una novità e già da tempo sono state prese in considerazione come possibile futuro sostituto del vetro, perchè molto più sottili e leggere rispetto alla soluzione di tradizionale utilizzo.

L'aspetto innovativo di quest'occhio artificiale risiede proprio nel connubio tra muscoli artificiali e metalenti, che rendono possibile il cambio di messa a fuoco al pari dell'occhio umano, in più sono presenti anche due miglioramenti che la natura non offre, ossia la possibilità di correggere aberrazioni come l'astigmatismo e controllare lo spostamento dell'immagine.


Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 139 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker