Hi-Tech

L’alba dell’universo captata per la prima volta da radiotelescopio australiano

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Edges sarà pure piccolo, ma ha ottenuto un grande risultato. Stiamo parlando del radiotelescopio (foto in apertura) posizionato nel deserto dell’Australia occidentale che ha captato per la prima volta nella storia il segnale dell’alba dell’universo, rivelando la nascita delle prime stelle che si sono accese 13,8 miliardi di anni fa.

L’onda radio emessa risale a 180 milioni di anni dopo il Big Bang (nella scala della vita umana sarebbe come avere un anno): in quel momento l’Universo era gelido (3 gradi kelvin, equivalenti a -269 gradi), ricco di idrogeno e completamente buio, senza nemmeno una stella. Il radiotelescopio ha rilevato il segnale generato dalle emissioni nella banda dell’ultravioletto che han fatto sì che gli atomi di idrogeno assorbissero la radiazione cosmica di fondo generata dal Big Bang.

Non è stato affatto semplice riuscire a captare e isolare questo segnale: Peter Kurczynski, scienziato della National Science Foundation, ha affermato che è stato come “ascoltare il battito d’ali di un colibrì in mezzo a un uragano”. La chiave del successo nella rilevazione è stata sicuramente l’aver posizionato il radiotelescopio nel silenzioso (anche dal punto di vista delle onde radio) deserto australiano, ma soprattutto l’aver sintonizzato il telescopio sulla giusta frequenza.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 389 euro oppure da ePrice a 447 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker