Cronaca

Il sindacato l’ho nel sangue, associazione Cutino e Fisascat Cisl insieme sulla donazione del sangue

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

L’Azienda Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello di Palermo ha un fabbisogno di sangue dichiarato per il 2018 di 23.172 unità, ripartite in 12.500 unità per il P.O. “Cervello” e 10.672 per il P.O. “Villa Sofia”.

La U.O.C. Ematologia per le malattie rare del sangue e degli organi ematopoietici assorbe da sola un fabbisogno di 5.300 unità, per le necessità dei pazienti talassemici.

Numeri importanti che testimoniano come la disponibilità di sangue sia un tema sempre all’ordine del giorno, soprattutto in previsione dei mesi estivi.

Con l’obiettivo di incrementare le donazioni di sangue a favore della Azienda Villa Sofia-Cervello, prende il via oggi la campagna di sensibilizzazione “Il Sindacato l’ho nel sangue”, promossa dall’Associazione Piera Cutino e dalla Fisascat Cisl Palermo Trapani. Stamane a CasAmica, al Campus di Ematologia del P.O. Cervello, la firma della convenzione fra le due organizzazioni, con il Presidente dell’Associazione Piera Cutino, Alessandro Garilli, e il Segretario Fisascat Cisl di Palermo-Trapani, Mimma Calabrò.

Presenti autorità aziendali e sindacali: il Direttore Sanitario di Villa Sofia-Cervello, Pietro Greco; Aurelio Maggio, Direttore della U.O.C. Ematologia e malattie rare del sangue e degli organi ematopoietici; Roberto Gentile, Direttore della U.O.C. Medicina Trasfusionale; Pierangelo Raineri, Segretario generale Fisascat Cisl nazionale; Leonardo La Piana, Segretario generale Ust Cisl Palermo Trapani.

La Fisascat Cisl Palermo Trapani promuoverà la donazione del sangue tra i propri dirigenti sindacali, Rsa e Rsu e associati e fra le aziende firmatarie di contratti nazionali di lavoro e accordi di secondo livello, aziendali o territoriali, nei settori di propria pertinenza quali il terziario, il turismo e i servizi.

L’Associazione Cutino da parte sua farà da tramite con le Associazioni di raccolta sangue del territorio per l’organizzazione logistica della raccolta stessa, coordinerà le attività di raccolta sangue attraverso la disponibilità di un’autoemoteca e l’invio dei donatori al centro fisso, con un calendario delle donazioni nel periodo da aprile a settembre; garantirà anche l’effettuazione dei necessari esami di laboratorio per i donatori.

“Il diritto al lavoro e alla salute sono due priorità. Ecco perché siamo lieti di poter dare il nostro contributo con un’iniziativa così importante – dichiara Mimma Calabrò, Segretario Generale della Fisascat Cisl Palermo-Trapani – Il nostro sindacato conta migliaia di iscritti che, ne siamo certi, condivideranno l’iniziativa con grande sensibilità”.

“Migliorare la qualità della vita dei pazienti talassemici. È questo quello in cui crede da sempre l’Associazione Piera Cutino – afferma il prof. Alessandro Garilli, Presidente dell’Associazione Piera Cutino. Oggi con questo nuovo accordo con la Cisl Fisascast di Palermo e Trapani,~vogliamo affrontare uno degli aspetti fondamentali per la qualità della vita di questi pazienti: le trasfusioni di sangue.~Per i pazienti talassemici – oltre 2.300 in tutta la Sicilia – il sangue è davvero fonte di vita e la trasfusione l’unica fonte di sopravvivenza.~Riuscire a garantire la disponibilità di sangue per ogni pazienti curato al campus di Ematologia è l’obiettivo concreto della partnership con la FISASCAT Cisl Palermo Trapani.

Contiamo di riuscire a coinvolgere tanti donatori nuovi che potranno donare il sangue al Centro trasfusionale dell’Ospedale “Cervello”. Un gesto semplice, donare il sangue, che fa bene a chi lo dona e a chi lo riceve.~ Grazie a tutti coloro che doneranno il sangue garantendo così una migliore qualità di vita per tanti pazienti talassemici”.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker