Cronaca

Da Regione risorse per la missione di Biagio Conte, oltre 150 mila euro per opere nella struttura

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

La Missione ‘Speranza e carità’ di Biagio Conte potrà raddoppiare la capacità di ospitare i senza fissa dimora nella sede dell’Associazione di via Decollati a Palermo. La Regione Siciliana ha infatti finanziato, con quasi 158 mila euro, l’esecuzione di alcune opere che consentiranno alla struttura di utilizzare altri duemila metri quadrati di capannoni già esistenti da adibire a nuovi posti letto.

Il progetto esecutivo ‘per la realizzazione di un muro perimetrale per la sicurezza della confinante caserma dei carabinieri’ è stato redatto dal Dipartimento regionale tecnico e il decreto di finanziamento è stato emesso dall’assessorato dell’Economia.

“L’appello fatto qualche settimana fa da Biagio Conte, che per protesta contro l’indifferenza era andato a dormire in strada per essere più vicino a chi soffre perché senza una casa – afferma il presidente della Regione, Nello Musumeci – meritava un’iniziativa concreta e non di facciata. Ed è quello che questo governo ha fatto, dimostrando la propria vicinanza con un impegno che vuole sostenere l’opera meritevole di assistenza nei confronti dei poveri portata avanti dalla Missione”.

L’assessorato dell’Economia ha ritenuto il progetto opera prioritaria e ne ha disposto il finanziamento in tempi brevissimi. Con la firma del relativo decreto da parte del dirigente generale del dipartimento regionale delle Finanze e del credito si potrà procedere subito alla gara d’appalto.
“Definita la progettazione – aggiunge l’assessore dell’Economia, Gaetano Armao – abbiamo tempestivamente approntato il finanziamento e adesso, entro fine marzo, potranno partire i lavori che permetteranno di aumentare la capacità di accoglienza, agevolando il lavoro caritatevole svolto da Biagio Conte e dalla sua Missione”.

Altro provvedimento della Regione riguarda il Duomo di Agrigento.

Pronto il progetto preliminare per il consolidamento del costone sottostante il Duomo di Agrigento.
A predisporlo la struttura del Commissario straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico in Sicilia, guidata dal presidente della Regione, Nello Musumeci. Nel contempo è stata finanziata anche, con 1,893 milioni di euro dei fondi Pac III, la progettazione esecutiva cantierabile. il cui bando verrà pubblicato dall’assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente.
La scadenza per la presentazione delle offerte è prevista entro la fine del mese di aprile. Gli uffici, coordinati dal soggetto attuatore, Maurizio Croce, ipotizzano che la progettazione esecutiva possa essere  acquisita e approvata entro la fine del 2018. Le opere previste, del valore di circa 17 milioni di euro, permetteranno di intervenire sulla collina ed eliminare i diversi cedimenti che, negli anni, hanno interessato la Cattedrale di San Gerlando, causando anche la chiusura parziale della chiesa”.
“Da tempo, forse troppo – afferma il presidente Musumeci – si discuteva di intervenire per salvare il monumento fatto edificare dai Normanni nell’undicesimo secolo. Adesso finalmente ci siamo. Il  primo passo è compiuto e per questo un ringraziamento va all’assessore del Territorio e ambiente, Toto Cordaro, alla struttura commissariale e al Genio Civile di Agrigento che hanno redatto il progetto preliminare. Questo governo continuerà a seguire, con grande attenzione, anche gli ulteriori step del programma, affinché, quanto prima, il Duomo possa essere restituito, nella sua interezza, a fedeli e turisti di tutto il mondo”.
Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker