Cronaca

Continua la strage di cani nell’Agrigentino, altri episodi a Licata e Canicattì, due sospettati per i fatti di Sciacca

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Due persone sono sospettate per la strage di cani – 27 animali morti avvelenati – avvenuta nei giorni scorsi in contrada Muciare a Sciacca. La locale Procura della Repubblica avrebbe raccolto significativi elementi circa un loro possibile coinvolgimento nella vicenda. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore Michele Marrone e sono avvolte nel più stretto riserbo. Non è chiaro se i due siano stati già iscritti nel registro degli indagati.

Intanto due cani e un gatto sono stati uccisi, nelle ultimissime ore, con delle polpette avvelenate che qualcuno ha posizionato in contrada Cannavecchia, a pochi passi dall’ospedale San Giacomo d’Altopasso, a Licata (Ag). Diversi gli animali trovati – sempre nello stesso posto – agonizzanti. Esseri Volontari e veterinari stanno cercando, disperatamente, di salvarli. Già domenica scorsa, a Licata, erano stati avvelenati diversi randagi. In contrada Cannavecchia sono intervenuti i carabinieri, la polizia municipale e i volontari de “I delfini”.

E il bollettino di guerra agli animali non sif erma qui. Due cuccioli di cane meticcio di 40 giorni sono stati trovati impiccati nel tardo pomeriggio di ieri a Canicattì (Ag) in via Torres. I cuccioli, di cui si stava prendendo cura un ragazzino che era pure riuscito a darli in adozione e che sarebbero dovuti partire per destinazione nel nord Italia a giorni, sono stati trovati impiccati ad una staccionata. Il caso, mai verificatosi a Canicattì, segue le stragi di cani avvenute nei giorni scorsi a Sciacca e Licata. Dell’accaduto è stato informato pure il sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura, che ha condannato il crudele gesto.

Leggi anche

Cani avvelenati, l’Ars istituisce una sottoclommissione sul randagismo

Cani avvelenati a Sciacca, la strage diventa caso politico

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker