Hi-Tech

Tiangong-1, le curve di luce intercettate in Italia aiuteranno a stimare dove cadrà?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Tiangong-1: è questo il nome del satellite cinese destinato a cadere sulla Terra entro la fine di marzo. Dichiarato “out of control” già nel 2016, il modulo da 8 tonnellate e mezzo era un elemento del primo laboratorio orbitale cinese nello spazio dal 2011 e sta volando a 8 chilometri al secondo seguendo un’orbita a spirale. Man mano che passa il tempo, dunque, l’orbita si fa via via sempre più stretta, fino a quando il satellite raggiungerà 70 chilometri d’altezza a fine del prossimo mese (ora è a 270 chilometri di distanza dalla crosta terrestre) per surriscaldarsi a contatto con l’atmosfera acquisendo una velocità di discesa superiore rispetto a quella attuale.

Dove cadrà il satellite cinese? Se lo stanno chiedendo scienziati di mezzo mondo, poiché il rischio che si diriga verso zone abitate è – perlomeno sulla carta – concreto. Per la prima volta, l’osservatorio di Imola è stato in grado di registrare la luce del modulo per sei minuti, video che ha consentito ai ricercatori del S5 Lab della Sapienza guidati dai professori Fabrizio Piergentili e Fabio Santoni di tracciare le curve di luce del satellite stesso, indispensabili per stimare l’area di caduta sul suolo terrestre.

“Il problema è che i cinesi non vogliono dire quanto propellente il satellite abbia a bordo”, ammette Piergentili. “E’ molto probabile che assisteremo a una vera e propria esplosione in cielo”.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X è in offerta oggi su a 680 euro oppure da Amazon a 969 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker