Cronaca

Fondi per la Sicilia a rischio, dal 2014 a oggi certificati solo 7 milioni su oltre 700 (VIDEO)

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Sarà istituita una task force triangolare fra funzionari della Regione siciliana, del Ministero della Coesione e della Comunità europea per accelerare la spesa dei fondi destinati alla Sicilia. A vigilare saranno gli organismi politici ovvero i governi di Palermo e roma che si confronteranno anche sull’avanzamento delle opere del patto per il Sud mettendo insieme le risorse comunitarie con quelle nazionali.

E’ quanto è stato stabilito oggi a Roma al termine di un lungo incontro tecnico fra governo regionale siciliano e governo nazionale. Intorno ad un  tavolo nutrito di tecnici tanto romani quanto siciliani c’erano il Ministro per la Coesione territoriale Claudio De Vincenti, il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e gli assessori Roberto Lagalla alla Formazione, Ruggero razza alla sanità e Mimmo Turano alle Attività Produttive ciascuno per la sua parte di interesse.

“E’ stato un iuncontro positivo, il primo di altri che ce ne saranno – ha confermato il Ministro De Vincenti – c’è un grande clima di collaborazione con il Presidente Musumeci. Abbiamo fatto il punto sullo stato di avanzamento delle opere del Patto per il Sud e concordato la task force triangolare che servirà a fare presto e bene tutti insieme”.

“Eredito una situazione pesante – dice il presdiente della Regione siciliana Nello Musumeci – perchè dal 2014 ad oggi non è stato fatto molto, forse neanche lo stretto necessario e dovremo certificare entro il 31 dicebre oltre 700 milioni di euro e ne risultano certificati soltanto sette. Abbiamo necessità di accelerare le opere in atto e monitorare le varie fasi e riprogrammare per creare òpoli di sviluppo nelle aree interne e costiere senz apolverizzare la spesa. Dobbiamo badare a priorità che riguardano acqua, rifiuti e dissesto idrogeologico”.

“Avremo da spendere 5 miliardi nei prossimi cinque anni ed è una occasione che una terra povera come la nostra non può lasciarsi sfuggire”

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker