Cronaca

Turismo in crescita in Sicilia del 20% nel 2018, le previsioni di Musumeci alla Bit di Milano

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

“Il turista va cercato a casa propria, noi abbiamo la materia prima ma negli anni scorsi abbiamo perso alcuni appuntamenti importanti e tuttavia siamo la regione a cui guardano con più interesse gli stranieri”. Lo ha detto il presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci in un incontro alla Bit la Borsa Internazionale del Turismo che si svolge a Fieramilanocity dall’11 al 13 febbraio. “Ci guardano con interesse anche quelli che amano vacanze lontane dal caos e da contaminazioni di grandi flussi turistici – ha aggiunto – Ci aspettiamo un 20 per cento in più nel 2018”. Secondo Musumeci ci sono tanti nuovi segmenti su cui puntare. “Come il turismo religioso in passato non seguito abbastanza, poi turismo sociale per la terza età – ha detto ancorato Musumeci – E quindi il turismo bellico come insegna la Normandia: la Sicilia conserva testimonianze come la prima battaglia Europa seconda guerra mondiale”. Musumeci ha detto anche che bisogna promuovere in tempo la targa Florio, la più antica del mondo, e riproporre la storica corsa dell’ Etna 2926 da riprendere. “Nell’economia Siciliana – ha concluso – il turismo può diventare la seconda voce dopo l’agricoltura”.

Capitale Italiana della Cultura per il 2018, evento inaugurato a fine gennaio e rilanciato a Milano nei giorni della Borsa Internazionale del Turismo (Fieramilanocity 11-13 febbraio), Palermo si prepara ad altri grandi eventi. Tra pochi giorni, il 14 febbraio, arriverà ‘Love difference’, il grande tavolo specchiante a forma di bacino del Mediterraneo creato da Michelangelo Pistoletto. All’artista 84/enne verrà conferita poi la cittadinanza onoraria il 10 marzo. L’installazione resterà per 12 mesi nel Salone delle danze della Fondazione Sant’Elia. “Palermo si conferma capitale della culturale della Regione ospitando Manifesta, la più grande biennale itinerante di arte al mondo, un evento faro, uno dei cinque eventi che segnano questo anno Europeo del patrimonio Culturale – ha detto il sindaco Leoluca Orlando intervenendo alla Bit insieme al presidente della regione Nello Musumeci -. Saremo il 10 marzo a Palermo assieme a Michelangelo Pistoletto e al ministro Franceschini e Jack Lang e lì mostreremo il tavolo di Pistoletto che raffigura il Mediterraneo e intorno a questo tavolo ci saranno le sedie, ognuna per ogni Paese del Mediterraneo, del quale Palermo è sempre più capitale, capitale di un continente liquido e di acqua”. “Palermo è la città che negli ultimi 40 anni è più cambiata culturalmente al mondo, è una città nuova, sicura – ha concluso – Innovazione e accoglienza costituiscono la grande rivoluzione di questa città La nostra presenza alla Bit costituisce una presenza orgogliosa di una città che non è soltanto un capoluogo di Regione, ma è capitale del Mediterraneo”.

la bit è stata anche occasione di esternazioni politiche (leggi qui)

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker