Hi-Tech

HomePod svela i suoi segreti nel teardown di iFixit

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

HomePod è finito sul banco di prova di iFixit ed è diventato protagonista del classico teardown con il quale il sito valuta il grado di riparabilità dei prodotti tecnologici. Sebbene il primo smart speaker di Apple ottenga una sonora bocciatura sotto questo punto di vista, dal momento che ha totalizzato un punteggio di 1 su 10, iFixit loda l'ottima qualità costruttiva del prodotto e alcune intelligenti scelte di progettazione, come ad esempio l'utilizzo delle viti per veicolare corrente tra i diversi strati dei componenti.

Il voto sulla riparabilità è fondamentalmente minato dall'impossibilità, riscontrata da iFixit, di aprire HomePod senza doverlo distruggere fisicamente, arrivando ad utilizzare persino una sega per riuscire a smontarlo. Nonostante l'approccio drastico, il teardown ha svelato la presenza di meccanismi che potrebbero permettere di effettuarne un'apertura non invasiva, anche se non si è ancora capito come.

Passando agli interni di HomePod, è possibile scoprire il gigantesco magnete del woofer che si occupa dei bassi, i 7 speaker e i 6 microfoni per l'ascolto e di alcuni microfoni a bassa frequenza che vengono utilizzati da HomePod per procedere alla calibrazione del suono in tempo reale. Tutti elementi che contribuiscono ad ottenere l'eccellente qualità audio che viene attribuita allo speaker.


Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2, compralo al miglior prezzo da Amazon a 349 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker