Cronaca

Musica, il virtuoso del pianoforte Piotr Koscik per la rassegna “Amare Chopin”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Un intenso programma di Notturni e Valzer formano il prossimo appuntamento di Palermo Classica: domenica 11 febbraio alle 19,15 nell’ex chiesa di San Mattia ai Crociferi – per il ciclo di concerti di AMARE CHOPIN che racchiudono l’intera letteratura del compositore per pianoforte – toccherà al trentenne virtuoso polacco Piotr Koscik, interpretare i Notturni Op.55, n.1-2 / Op.27 n.1; Impromptu n.2 in Do diesis Magg. Op.36; Valse brillante Op.34, n.1-2-3; Waltz Op.64, n.1-2-3; Fantasia Impromptu n.4, Op.6; Grande Waltz brillante Op.18 in Miob. Magg. Un programma impegnativo che metterà alla prova il valente pianista polacco: originario di Rzeszow, Piotr Koscik ha iniziato a studiare il piano a sette anni sotto la guida di Zanna Parchomowska, poi con Oleg Maisenberg. Si è esibito in tutta Europa, in Giappone e in America. E’ uno specialista della letteratura di Chopin: il suo CD di debutto con lavori di Chopin e Liszt per l’etichetta austriaca redPmusic, è stato molto apprezzato dalla critica specializzata.

Per chi invece vorrà assistere al prossimo concerto del programma, che cadrà proprio nella sera di San Valentino, Palermo Classica ha pensato ad una speciale promozione: “Un biglietto per Due”, basta che sia acquistato da una coppia, nel giorno dello spettacolo. E quello di mercoledì 14 febbraio alle 21, a San Mattia ai Crociferi, sarà un concerto particolarmente impegnativo visto che la pianista ucraina-americana Elina Akselrud eseguirà i quattro Scherzi di Chopin: quindi Scherzo n.1, Op.20/ n.2, Op.31 | Scherzo n.3, Op.39/ n.4, Op.54; Prelude Op.45 in Do diesis Min.; Mazurka Op.63, n.1-2-3 e Polonaise Fantaisie Op.61 in Lab. Magg.

Elina Akselrud ha iniziato a studiare il pianoforte sin da bambina e a soli 10 anni ha debuttato con la Sumy Chamber Orchestra “Renaissance”. Ha vinto diversi premi tra Ucraina e Polonia; nel 2005 si è trasferita negli Stati Uniti dove tuttora studia e vive, dividendosi con Fiesole. E’ una virtuosa con Chopin nel cuore: ha eseguito esclusivi arrangiamenti per piano e quintetto d’archi, e ha partecipato alla “Chopin 200 Marathon”, un Festival dedicato al 200° anniversario del grande compositore a New York. Due anni fa ha concluso il progetto “Chopin: A Leter through the Parisian years”, una combinazione unica tra I lavori del compositore. Biglietti: 14,50/8 euro.

PROSSIMI CONCERTI. Il prossimo appuntamento di Palermo Classica sarà quindi mercoledì 14 febbraio alle 21 a San Mattia ai Crociferi con Elina Akselrud. Ma c’è grande attesa per il fuori programma del festival: il 24 e 25 febbraio il ritorno del grande pianista Ivo Pogorelich che si esibirà in un omaggio a Liszt, Rachmaninov e, ovviamente, Chopin.

 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker