Hi-Tech

NASA, un chip medico per combattere la perdita muscolare nei viaggi spaziali

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Qualche tempo fa abbiamo realizzato un articolo nel quale provavamo ad approfondire alcuni tra i svariati rischi fisici legati ad un viaggio spaziale di lunga durata, quale ad esempio potrebbe essere quello in direzione del pianeta Marte, argomento quantomai attuale visti gli sforzi messi in campo da agenzie spaziali private ed internazionali come NASA, ESA e SpaceX in primis.

Diverse ricerche sono attualmente in essere con l'obiettivo di trovare soluzioni alle probabili carenze immunitarie che ne deriverebbero, ai problemi ossei e cardiovascolari, ed in generale alla perdita di massa muscolare che l'assenza di gravità causa nel corpo umano.

L'ultimo effetto è tra i più noti ed ampiamente sperimentati dagli astronauti che passano mesi in condizioni di microgravità sulla ISS, tuttavia una nuova ricerca ad opera della NASA apre ad un diverso approccio finalizzato ad arginare questo problema. L'idea è di impiantare nell'organismo umano un chip ad uso medico, in grado di rilasciare con dosaggio controllato una sostanza chiamata formoterolo.


Stile classico, prestazioni ottime e prezzo contenuto? Huawei P8 Lite 2017, compralo al miglior prezzo da Amazon a 152 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker