Cronaca

Lavoratori ex Pip senza sussidio a causa dell’Inps: “si risolva problema o pronti a scendere in piazza”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Senza sussidio e quindi e senza un reddito. Ancora una volta un altro dramma del lavoro. Stavolta ad essere coinvolti sono circa 2900 ex Pip della provincia di Palermo e di conseguenza anche le loro famiglie.  Si tratta dei lavoratori ex Emergenza Palermo e Piani Inserimento Professionale. Lavorano nelle questure, scuole e negli assessorati percependo un sussidio. Per problemi burocratici tra Inps Palermo e Inps Roma, stando a quanto riferito dalla Fisascat Cisl, gli stipendi non vengono erogati. Una situazione in molti punti anologa a quella denunciata sempre su questo giornale relativamente al pagamento degli stipendi per gli Asu.

Infatti è proprio l’Inps ad effettuare i bonifici dopo che la Regione ha assicurato la copertura.  A denunciare questa situazione a Blog Sicilia è proprio la Fisascat che si sta occupando della vicenda. “Siamo intervenuti a tutti livelli, assessoriale e con l’Inps, per sbloccare questa situazione – spiega Mimma Calabrò segretario regionale della Fisascat Cisl -. Quello che chiediamo che venga assicurato il sussidio. Chiediamo la proroga fino al 31 marzo la proroga della convenzione con l’Inps ma da aprile chiediamo che i pagamenti vengano effettuati direttamente dalle casse regionali. Ciò consentirebbe oltretutto un cospicuo risparmio per la stesse casse regionali di oltre duecentomila euro”.

Sul tavolo c’anche, o meglio rimane la questione della stabilizzazione di queste persone da 18 anni nel precariato più assoluto.  “Chiediamo al Governo regionale – conclude la Calabrò – che  si costituisca un tavolo confronto perchè questi lavoratori non siano più terra di conquista per avventurieri della politica ma che finalmente si faccia un ragionamento sano e costruttivo sulla loro stabilizzazione. Siamo pronti a scendere in piazza qualora non abbiamo risposte sui diversi fronti della vicenda”.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker