Hi-Tech

Il codec H.266 è in lavorazione e arriverà a fine 2020

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il codec FVC (Future Video Codec) H.266 è stato presentato nell'ambito di un seminario organizzato da ATEME a Londra, in collaborazione con esperti dei Dolby Labs. Come indica il nome stesso si tratta di una diretta evoluzione di HEVC (High Efficiency Video Codec) o H.265 che dir si voglia, il codec più usato attualmente per veicolare contenuti in Ultra HD e HDR. H.266 è progettato per sfruttare le risoluzioni Ultra HD, 8K (7680 x 4320 pixel) e potrebbe potenzialmente supportare anche formati con un numero di pixel ulteriormente incrementato.

L'intelligenza artificiale è parte integrante del codec: viene infatti impiegata per analizzare attivamente i contenuti e i dispositivi su cui vengono visualizzati, in modo da ottimizzare ulteriormente la compressione. Rispetto ai formati attualmente disponibili, H.266 garantisce un risparmio di banda compreso tra il 30 e il 60%. La forbice si attesta più verso l'alto con i film e più verso il basso con lo sport.

I primi test ufficiali verranno condotti a ottobre 2018, con l'obiettivo di arrivare a definire la prima versione dello standard circa un anno dopo, a ottobre del 2019. Alla fine del 2020 si prevede di rilasciare la versione definitiva del codec, con i primi hardware compatibili in uscita a giugno del 2021.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, in offerta oggi da Tekno zone a 919 euro oppure da ePrice a 1,050 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker