Hi-Tech

Il creatore del malware Fruitfly è stato accusato di ben 16 crimini

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Il malware Fruitfly, particolarmente attivo tra il 2003 e gennaio 2017, si è ritorto contro il suo creatore Philip Durachinsky, un cittadino statunitense dell'Ohio, il quale è stato accusato dal Dipartimento di Giustizia US di ben 16 diversi crimini, tutti legati alle conseguenze del suo malware.

Fruitfly, infatti, è stato sviluppato per infettare il computer di migliaia di vittime casuali allo scopo di mettere in atto frodi e ricatti, grazie all'acquisizione di dati sensibili come chat private, credenziali di accesso, registri medici e persino screenshot, accesso remoto alla webcam e la registrazione dei tasti battuti dall'utente ignaro. Oltre a questo. Durachinsky ha trasformato Fruitfly in un potente motore di ricerca, in grado di attivarsi non appena venissero effettuate ricerche web legate a contenuti per adulti, permettendogli di salvare milioni di immagini e altri appunti dettagliati.

Tra le accuse rivolte all'autore figurano anche reati estremamente gravi relativi allo sfruttamento di immagini di minori, anche se al momento non è noto il tipo di contenuto legato a questo aspetto. In ogni caso la vicenda mette in evidenza il problema della cybersicurezza anche a livello domestico.


Il vero top gamma Nokia? Nokia 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 399 euro oppure da Amazon a 525 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker