Cronaca

Tentato omicidio in via Brigata Aosta restano in carcere i tre coinvolti nella sparatoria

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Il Gip di Palermo ha convalidato il fermo di Silvestro Sardina (detto Silvio), del padre Francesco Paolo e del cugino Juzef Sardina accusati di aver tentato di uccidere Gaetano La Vecchia e la suocera Teresa Caviglia in una sparatoria in un palazzo di via Brigata Aosta a Palermo il 2 gennaio scorso.

La polizia, su richiesta del procuratore aggiunto Ennio Petrigni e del sostituto Enrico Bologna, ieri aveva fermato i tre uomini con l’accusa di duplice tentativo di omicidio, lesioni e porto di arma da fuoco.

Restano in carcere quindi i tre indagati che questa mattina sono stati sentiti dal Gip Walter Turturici.

Silvio Scardina, assistito dall’avvocato Tommy Delisi, ha preferito avvalersi della facoltà di non rispondere, mentre si sono difesi il padre e il cugino.

Francesco Paolo Sardina ha detto di non aver partecipato alla sparatoria ma di essere intervenuto solo in un secondo momento per calmare il figlio.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker