Cronaca

Gestione rifiuti, Orlando: “Portare differenziata al 40%, Reset di supporto a Rap in questo momento di emergenza”

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando ha incontrato nella sede di villa Niscemi il collegio dei sindaci della Rap che da martedì ha assunto la gestione ordinaria dell’azienda a seguito della decadenza del Consiglio di amministrazione avvenuta secondo statuto 90 giorni dopo insediamento della nuova amministrazione.

Durante la riunione – dice una nota del Comune di Palermo – il sindaco ha dettato le linee guida e ha dato precise
disposizioni sulle priorità e gli obiettivi da raggiungere in tempi brevi sul campo dell’igiene ambientale e del decoro cittadino. Particolare priorità alla raccolta differenziata con l’obiettivo di arrivare al 40% nei tempi più brevi possibili; pertanto ha disposto la razionalizzazione e il potenziamento del personale impegnato sui servizi esterni e ha chiesto di avviare quanto prima il secondo step della raccolta “porta a porta”.

Riorganizzazione del piano di spazzamento non più in itinerari ma in ambiti come è avvenuto nei primi anni della
nascita di Rap. Particolare attività si svolgerà nel controllo del territorio con la polizia municipale; si prenderanno contatti con la Regione per coinvolgere anche il corpo forestale per le attività di controllo e prevenzione degli illeciti ambientali.

Inoltre il sindaco ha disposto che la Rap venga supportata in questo momento di emergenza sia da Reset che, ove possibile, anche da ville e Giardini. Al fine di garantire il raggiungimento nei tempi brevi di un aumento della percentuale di raccolta differenziata è stato previsto il trasferimento delle 70 unità lavorative di Palermo Ambiente della S.S.R. “Palermo area metropolitana” a Rap per le attività di informazioni e sensibilizzazione, di cui alcune da destinare alla polizia municipale per le attività di controllo.

Sul fronte del rafforzamento dei controlli e della sanzione degli illeciti, sono in fase di acquisto 4 nuove telecamere mobili ed è stato potenziato il personale con altri 13 agenti che saranno a supporto dell’unità organizzativa “Tutela, decoro e igiene urbana” per azioni di repressione contro chi abbandona illegalmente gli ingombranti in città nonché tutte quelle forme di abbandono irregolare dei rifiuti (es. migrazione dei rifiuti da area porta a porta ad area servita da cassonetti; migrazione dei rifiuti da parte dei comuni limitrofi nell’area urbana di Palermo, sia Nord che Sud, abbandoni sacchetti area porta a porta”.

Leggi qui tutto sull’emergenza rifiuti a Palermo

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker