Hi-Tech

Il codec JEM risulta fino al 60% più efficiente di HEVC nei primi test

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

ITU (International Telecommunication Union) e il consorzio MPEG hanno fornito i risultati dei primi test relativi al codec che dovrebbe in futuro sostituire HEVC. La novità, nome in codice JEM (Joint Exploration Mode), promette di abbattere considerevolmente il consumo di banda. A parità di qualità delle immagini, JEM ha mostrato un'efficienza superiore del 35 – 60% rispetto a HEVC. Si tratta quindi di prestazioni molto buone, considerando lo stato ancora tutt'altro che definitivo del codec. I miglioramenti permetterebbero di veicolare più facilmente i video a maggiore risoluzione (ad esempio in 8K) o con un frame rate superiore (100 o 120 fps), senza andare ad appesantire eccessivamente le infrastrutture e senza pesare troppo sulle connessioni mobili.

I test hanno evidenziato anche alcune problematiche. Il tempo richiesto per l'encoding è tra le 12 e le 60 volte superiore. Questo significa che una trasmissione in diretta con HEVC può essere realizzata quasi istantaneamente, mentre per JEM attualmente si può arrivare ad un minuto in più. Anche le risorse richieste per la decodifica sono decisamente più alte: si parla di tempi fino a 10 volte superiori. Va però specificato che JEM è al momento gestito interamente via software. L'accelerazione hardware arriverà solo prossimamente e sicuramente migliorerà sensibilmente le prestazioni.

La prima versione stabile è indicativamente prevista per l'autunno del 2020.


Il sogno di molti risparmiando? Apple iPhone X, compralo al miglior prezzo da puntocomshop a 1,189 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker