Cronaca

Sicilia maglia nera delle incompiute e fra queste anche 159 ecomostri

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

“La Sicilia è, oggi più di ieri, regina dell’incompiuto in Italia. Ora vogliamo i nomi dei responsabili, locali e nazionali, di questo vergognoso scempio”. È la dura accusa lanciata dal deputato Riccardo Nuti che, a riguardo, ha presentato un’interrogazione parlamentare al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e al ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio.

“I dati parlano chiaro – specifica Nuti – in Italia si contano 752 opere incompiute per un valore di 4,3 miliardi di euro; di queste ben 159 sono in Sicilia, contro le 99 della Sardegna e le 87 della Puglia. È intollerabile – continua il deputato – che nel giro di un anno le incompiute siciliane siano passate da 149 a 159 e il loro valore complessivo sia passato da 433 a oltre 501 milioni di euro. Un immenso spreco di soldi pubblici per il quale è doveroso conoscere i responsabili, chi ha sperperato promettendo progetti pure importanti come arterie stradali, scuole, palestre, alloggi popolari, che tuttavia alla fine non hanno mai visto la luce per le ragioni più disparate e per l’incuria degli amministratori”.

Nuti conclude: “In Sicilia ormai siamo abituati a sentir parlare di cambiamento da parte di una classe politica arrogante che è brava a promettere e ancor di più a infrangere quelle stesse promesse. A furia di parole senza fatti, stanno distruggendo la nostra Sicilia con scheletri e mostri di ogni tipo. È il momento di dire basta: da Crocetta a Delrio, fino ai sindaci dei singoli Comuni, Leoluca Orlando in testa, pretendiamo risposte concrete al di là del politichese sui tempi di completamento delle opere”.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker