Cronaca

L’assessore tecnico ribelle ma ora candidata, il caso di Carmencita Mangano e delle sue scelte (VIDEO)

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Fino a sei mesi fa nell’agone della politica siciliana era una perfetta sconosciuta. Carmencita Mangano, oggi assessore regionale al welfare da sei mesi, è arrivata su quella poltrona a metà marzo con una nomina a soprpresa dopo il siluramento di Gianluca Miccichè travolto dalle polemiche legate al modo in cuia veva trattato in disabili in protesta.

La Mangano è un professionista nota a Palermo fino ad ora solo nel suo settore professionale. In passato è stata una delle animatrici della fase di start up del progetto Salute mentale donna dell’Asp di Palermo. nella sua carriera pubblica ha lavorato an che all’ospedale Cimino di Termini Imerese, nell’ambulatorio del dipartimento di salute mentale di Corleone-Lercara Friddi e nell’assistenza ai detenuti del carcere dell’Ucciardone di Palermo.

Nominata su indicazione dei Centristi per l’Europa di D’Alia e compagni. Ma il suo nome finì presto sulla b0occa di tutti. Appena tre mesi dopo essere stata nominata fu protagonista del grande strappo. Si rifiutò di obbedire alle indicazioni di partito che le chiedevano di dimettersi e restò in giunta con Crocetta insieme ad altri dando il via all’effetto domino che permise a molti di restare in sella e dunque al governo crocetta di non cadere sotto il fuoco amico.

Oggi, dopo altri tre mesi, Carmencita Mangano può dire di aver fatto la scelta giusta visto che  in questi sei mesi ha labvorato, affrontato temi, risolto problemi o avviato alla soluzione alcuni dei grani temi di questa legislatura e soprattutto ottiene il riconsocimento del fatto che ‘aveva ragione lei’ visto che Alternativa Popolare, la formazione composta dagli alfaniani e dagli stessi centristi, la candida.

Oggi lei, carmencita mangano, spiega quelle scelte e le difende come giuste e corrette non solo perchè il tempo le ha dato ragione ma anche perchè crede nella cifra di ‘tecnico’ che le era stata assegnata insieme all’incarico, “Lavorando in trincea come psichiatra – spiega a BlogSicilia – vengo ogni giorno a contatto con la sofferenza delle persone e nella mia professione sono venuta spesso a contatto anche con vari altri conesti culturali e sociali. Questa mia esperienza, questa piccola cassetta degli attrezzi è stata la base per fare l’assessore tecnico. Quando mi si chiese di dimettermi scelsi di mantenere la mia dimensione di ‘tecnico’0 pur mantenendo stima e affetto nei confronti dell’onorevole D’Alia. Ci ho messo cuore e passione e ho messo tutti nelle condizioni di parlarmi, sonos tata un assessore alla portata di tutti e attraverso il loro racconto abbiamo disegnato e costruito azioni e programmi”.

“Il tempo passato è stato certamete poco soprattutto in una situazione di fine mandato. Tanto abbiamof attyio e tanto abbiamoa ncora d afare e per questo spero di poter andare avanti per i giovani e per gli anziani e in generale per i più deboli che sono il fulcrod ell’attività di questo assessorato. Voglio e dobbiamo mettere al centro i più fagili. giovani e lavoro ma anche lavoro significa over 40. Dobbiamo proseguire il lavoro di noi Sicilia al centro di una rete nazionale ed Europea all’interno della quale poter scambiare, in termini di modelli operativi e gestionali, delle risposte per tutti coloro che sono i nostri destinatari”.

Leggi anche le altre interviste:

L’ex Ministro cardinale mostra i muscoli, con Micari arriveremo al 40%

Le scelte di Ap e il ticket di La Via con Micari, a BlogSicilia Simona Vicari

I candidati di Idea Sicilia in una lista civica del centro, parla a BlogSicilia Roberto Lagalla

Rinasce l’Udc in Sicilia, Cesa a BlogSicilia: “Liste forti in tutte le province”

Cancelleri a BlogSicilia, ‘Noi pronti a presentare tutti gli assessori prima delle elezioni’

Fava a BlogSicilia, ‘Io unico candidato di sinistra alternativo ai candidati di destra Musumeci e Micari e al democristiano Cancelleri’

 

 

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker