Hi-Tech

Microsoft ragiona sui problemi di trasportabilità della Surface Pen

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Una delle caratteristiche distintive della gamma di dispositivi Surface è la Surface Pen. È più spessa di quelle che si trovano nella maggior parte dei prodotti concorrenti, ed è un enorme vantaggio in termini di ergonomia: mantenendo dimensioni simili a quelle di una penna vera l'impugnatura risulta molto più confortevole e di conseguenza tutta l'esperienza di utilizzo di Windows Ink ne beneficia.

Dimensioni così generose, però, causano qualche problema di trasportabilità. Dispositivi come i Samsung Galaxy Book ricavano un vano nella scocca, i Surface non possono. Ci sono gli agganci magnetici sui lati, e funzionano discretamente. Una soluzione integrata sarebbe l'ideale, ma come conciliare necessità di spessore diametralmente opposte? Nel corso del weekend è emerso un brevetto di Microsoft che propone tre approcci innovativi al problema.

Tutte e tre le proposte intervengono sulla penna in sé, con metodi diversi per ripiegare il suo corpo e dimezzarne lo spessore. Un'idea che salva i proverbiali capra e cavoli, anche se resta da capire la fattibilità pratica di ogni implementazione – inteso a livello di stabilità strutturale, durata nel tempo, solidità e in ultimo qualità dell'esperienza d'uso. Secondo voi potrebbe funzionare? Quale delle tre soluzioni preferite?


Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 318 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker