Hi-Tech

Fujitsu sperimenta il primo traduttore vocale Wi-Fi, travestito da indossabile

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Fujitsu è tra i primi produttori al mondo a sperimentare, in maniera estesa e sul campo, il primo traduttore vocale universale senza fili (Wi-Fi), grande quanto una carta di credito. Oltre al produttore, al progetto hanno aderito anche la University of Tokyo Hospital e l'Istituto Nazionale di Tecnologia e Comunicazioni (NICT) giapponese.

Il primo prototipo, sebbene fosse troppo grande e poco pratico da indossare, era già in grado di individuare e riconoscere un linguaggio specifico parlato (solo giapponese, cinese e inglese), fornendo poi una traduzione automatica tramite l'altoparlante. Il passo successivo compiuto da Fujitsu è stato quindi ridurne le dimensioni, per trasformarlo in un vero e proprio dispositivo indossabile.

In poco più di un anno di sviluppo, il progetto è riuscito a cambiare la forma del dispositivo, in modo da farlo sembrare un piccolo badge da fissare ad un camice o ad una divisa. Grazie a speaker vivavoce, pulsanti per la regolazione del volume e scelta delle lingue, due microfoni omnidirezionali ed una connessione Wi-Fi integrata (che scambia i dati in modo da riconoscere e tradurre istantaneamente), il traduttore vocale portatile è diventato realtà.


Modularità è la vostra meta? LG G5, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 299 euro oppure da Amazon a 516 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker