Cronaca

Veglia di preghiera per Don Pino per chiudere la giornata del 24esimo anniversario dalla sua uccisione (VIDEO)

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Con la v eglia di preghiera si è conclusa ieri sera la giornata dedicata alla memoria di Don Pino Puglisi, oggi Beato, nel 24esimo anniversario della sua uccisione. “La vita di don Pino è stata quella di un pastore che si prende cura degli altri e che ha tanto amato da donare la sua vita. Una storia di riscatto dal male, che incarna la sua pastorale nella vita concreta delle gente, da Godrano a Brancaccio, attraverso tutta la sua poliedrica attività”.

Ad affermarlo l’arcivescovo di Palermo, Corrado Lorefice, in Cattedrale in occasione della celebrazione Eucaristica nel XXIV anniversario del martirio del Beato Pino Puglisi, parroco di Brancaccio ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993 nel giorno del suo 56 compleanno. Alla funzione religiosa hanno preso parte anche il presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti, il questore Renato Cortese, il prefetto Antonella De Miro, il sindaco Leoluca Orlando e diverse altre autorità civili e militari.

“È una grande gioia essere qui, sapere che lo Spirito continua a suscitare testimoni gioiosi del Vangelo, come il nostro beato don Pino Puglisi – ha aggiunto Lorefice – Abbiamo bisogno di una conversione profonda, chiediamo che il suo esempio ci guidi nel nostro territorio”.

Nell’occasione l’Arcivescovo ha consegnato al cardinale Bassetti “in segno di condivisione”, ai vicari episcopali, al presbitero più giovane di ordinazione, al sindaco, a un disabile, a una famiglia, a una religiosa, ad un bambino e a un giovane, la sua prima lettera pastorale “Scrivo a voi padri, scrivo a voi giovani”. (1Gv 2,13) La parola di Dio genera gioia piena e vita in abbondanza.

Per il presidente della Cei, cardinale Gualtiero Bassetti, “Fra la mafia e il Vangelo non può esserci alcuna convivenza o tantomeno connivenza. Non può esserci alcun contatto nè alcun deprecabile inchino. Don Pino ci lascia anche una preziosa eredità civile. Il beato Pino Puglisi è stato un padre e lo è ancora adesso per la sua testimonianza limpida e coraggiosa del Signore risorto e per il suo esempio di prete e di uomo che ha dato la vita perché si affermasse la giustizia oltre ogni forma di sopruso e ricatto. Sono certo che sarebbe piaciuto a Papa Francesco”.

Al termine della celebrazione l’Arcivescovo ha annunciato che sarà messo in scena un Musical ispirato alla figura del Beato Pino Puglisi. L’opera, che affronterà le tematiche esistenziali e vocazionali che hanno caratterizzato il cammino sacerdotale e le opere di don Puglisi, è stata ideata da don Giuseppe Calderone, che ne ha curato anche il soggetto, ovvero la trama, l’ambientazione e le sfumature con le quali sarà rappresentato il personaggio di Padre Pino Puglisi e quelli della sua comunità parrocchiale. Prodotto da We Can Hope, sarà il maestro Michele Paulicelli a comporne le musiche, mentre i testi in prosa e di recitazione saranno del regista Piero Castellacci.

Leggi anche

Pino Puglisi, la sua storia, la sua uccisione

La storia di Pino Puglisi diventa un musical

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker