Hi-Tech

iPhone X, le prime stime (parziali) sui costi di produzione

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Ormai sappiamo tutto di iPhone X, il nuovo smartphone di Apple annunciato come “one more thing” da Tim Cook nel corso del keynote tenutosi allo Steve Jobs Theater martedì scorso (QUI il nostro #parliamone). In attesa dei primi teardown – che non tarderanno certo ad arrivare una volta che il melafonino del decennale sarà immesso sul mercato a inizio novembre – siamo in grado di riportare le prime stime sui costi di produzione. Ovviamente, come sempre, si tratta di una valutazione parziale, in quanto vengono presi in considerazione solamente i costi del materiale utilizzato per produrre lo smartphone, escludendo dunque i costi del personale, degli immobili, della logistica, della R&S e del marketing.

Le stime sono state effettuate analizzando i dati forniti direttamente dalla filiera produttiva di iPhone X. Ebbene, a fronte di un prezzo di vendita pari a 999 dollari per il modello da 64GB e di 1149 dollari per la variante da 256GB, il costo di produzione (ricordiamo: parziale e non esaustivo) di iPhone X è pari a 412,75 dollari. Nella valutazione è stato preso in esame il modello con memoria interna più capiente.

Come ci si può facilmente immaginare, ad incidere è soprattutto il nuovo pannello OLED da 5.8” prodotto per conto di Apple da Samsung: solo il display ha un costo infatti di 80 dollari. La memoria NAND da 256GB realizzata da Toshiba costa invece 45 dollari, mentre i 3GB di RAM incidono per appena 24 dollari.


L’atipico che non delude in Italia? Meizu MX6, compralo al miglior prezzo da Amazon a 257 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker