Sport

Palermo – Empoli: le pagelle: Gnahorè e Coronado protagonisti, Rispoli ok

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

pagelle gnahorè

Il Palermo viene beffato nel finale su rigore ma la sua prestazione per certi versi è stata confortante. Condivisibili le scelte di Tedino che ha giustamente insistito su Gnahorè, protagonista va Brescia e protagonista contro l’Empoli, sebbene il suo voto sia condizionato dal fallo da rigore al 92esimo. Nella valutazione delle pagelle va comunque considerato che molti dei giocatori utilizzati sono stati impegnati con le Nazionali. Insufficienze per Bellusci, Posavec e Jajalo.

PALERMO: Posavec 5,5; Cionek 7, Struna 6, Bellusci 5; Rispoli 7, Gnahoré 7, Jajalo 5, Chochev 6 (dal 13′ s.t. Murawski 5,5), Aleesami 6,5; Coronado 7,5 (dal 43′ s.t. Morganella s.v.); Nestorovski 5 (dal 13′ s.t. Trajkovski 5,5). Allenatore: Tedino 7.

EMPOLI: Provedel 6; Simic 7, Romagnoli 5, Luperto 5,5; Untersee 6,5 (dal 29′ s.t. Di Lorenzo), Bennacer 6 (dal 18′ s.t. Zajc), Castagnetti 6, Krunic 6,5, Pasqual 6; Caputo 7,5, Donnarumma 5 (dal 33′ s.t. Ninkovic). Allenatore: Vivarini 6,5

Posavec 5,5: Buone parate tra i pali, molta incertezza sulle palle alte. Sul gol di Simic ha una parte di responsabilità. Più generalmente non dà sicurezza, sembra inquieto. Certamente è inquietante.

Cionek 7: Sblocca la partita con un preciso colpo di testa (pericoloso anche nella ripresa), difende bene e dal suo lato il Palermo è più garantito. Una buona prestazione.

Struna 6: Senza infamia e senza lode. In chiusura soffre quando il centrocampo non fa in pieno la sua parte, esagera con qualche lancio lungo

Bellusci 5: Lascia a Caputo troppo spazio per la conclusione del 2 a 2 sul quale è il principale colpevole. Non mi sembra nella migliore condizione fisica, come a Brescia. E il Palermo dal suo lato fa fatica.

Rispoli 7: Personalità sulla fascia destra, solito stantuffo e qualche iniziativa di rilievo. Il gol di Gnahorè lo propizia lui con un’azione personale nel momento in cui sembrano tutti in debito d’ossigeno. E invece lui c’è. Sulla strada del completo recupero.

Gnahoré 7: Segna il gol del 3 a 2 e già questo basterebbe a dargli un bel voto: non solo freddezza sotto porta ma anche la convinzione di seguire l’azione di Rispoli. La verità è che sta bene fisicamente ed è un giocatore tatticamente intelligente. Inoltre è difficile togliergli la palla dai piedi, difficile saltarlo a centrocampo. Un voto in meno però per il fallo ingenuo da rigore nel finale che non è sembrato netto: è il suo unico errore. Comunque da confermare.

Jajalo 5: Siamo alle solite. Lentissimo e per di più anche più impreciso del solito. Perchè insistere? Vogliamo provare senza di lui?

Chochev 6: Sempre troppo compassato, limita le incursioni ma è più ordinato di Jajalo.

(Murawski 6) Non è attaccante e si vede quando non riesce a deviare in porta un pallone invitante. Non ha il tempo di entrare in partita ma ha voglia di fare.

Aleesami 6,5: Quando spinge in avanti è pericoloso anche perché stavolta ha messo in mezzo alcuni buoni cross. In fase difensiva è migliorabile

Coronado 7,5: Gol da fuoriclasse, con una staffilata dalla lunga distanza. Prima del gol l’assist per l’1 a 0 di Cionek, dopo il gol altre giocate che mettono spesso il Palermo in superiorità numerica. Solita ovazione alla sua uscita dal campo.

Nestorovski 5: Giornata negativa. Tocca pochi palloni e li tocca anche male. Probabilmente stanco dopo il doppio impegno con la nazionale, giusto il cambio nella ripresa.

(Trajkovski 6) Non è nella condizione migliore, non cambia la partita ma non sta a guardare.

L’articolo Palermo – Empoli: le pagelle: Gnahorè e Coronado protagonisti, Rispoli ok proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare...

Close
Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker