Cronaca

Renzi a Taormina per dare l’investitura a Micari, parte il tour dell’isola in due giorni e 5 tappe

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Renzi a TaorminaRenzi a Taormina2

Matteo Renzi è a Taormina per la prima uscita pubblica del candidato a governatore Fabrizio Micari. Ad accogliere il segretario del Pd il sindaco Eligio Giardina che lo ha ringraziato per il G7: “Abbiamo svoltato”, ha detto il primo cittadino della Perla dello Ionio; “Speriamo nell’onda lunga per il turismo”, ha detto Renzi, e il sindaco sorridente ha replicato: “è già cominciata”. Renzi entrando ha scherzato sulla pioggia che cade su Taormina: “avete visto – ha detto – abbiamo portato l’acqua”. Micari aveva esordito con una battuta sullo stesso argomento: “presentazione bagnata, presentazione fortuna”.

L’incontro, una prima tappa di una due giorni di tour di Renzi in Sicilia, si tiene all’hotel Villa Diodoro. E’ la prima uscita del candidato a presidente della Regione Siciliana, Fabrizio Micari, rettore di Palermo, in congedo per due mesi. Una candidatura civica che ha trovato l’appoggio del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, del Pd e dei centristi di Gianpiero D’Alia. Anche Ap di Angelino Alfano sta per convergere e domani il ministro degli Esteri sarà a Palermo per ufficializzare la sua scelta.

 Al suo arrivo a Taormina, il segretario del Pd Matteo Renzi, accompagnato da Davide Faraone, ha subito scambiato qualche battuta con il sindaco Eligio Giardina che lo attendeva. Tema del vivace colloquio tra i due, tra strette di mano, abbracci e gran sorrisi, il G7 del maggio scorso che si e’ svolto proprio nella bella e suggestiva cittadina del Messinese. “Speriamo nell’onda lunga e nei risultati”, ha detto subito Renzi. “Abbiamo già svoltato, è cambiata la storia e vediamo i frutti immediati a Taormina”, ha risposto il primo cittadino. A novembre qui si svolgerà anche il G7 delle Pari opportunità, “ma i benefici di quella attenzione mondiale sono gia’ evidenti”, ribadisce il sindaco. Compiaciuto l’ex premier che ha creduto fortemente al G7 in Sicilia.
“Vi presento Fabrizio Micari, il futuro presidente della Regione Siciliana” ha detto Renzi aprendo l’incontro della prima uscita ufficiale dell’ex rettore come candidato a governatore dell’Isola. “In bocca al lupo a lui e a tutti noi”, ha aggiunto ma poi ha tenuto a precisare “Il voto per le regionali in Sicilia non è uno stress test, non è un test per le elezioni nazionali, non è un sondaggio per le politiche nazionali. Farlo sarebbe un clamoroso errore facendo del male ai siciliani”.

Leggi anche:

Niente dimissioni nè sospensione, Micari si mette in ferie

Si spacca Ap, fuga verso l’Udc che intanto presenta le liste

Renzi in Sicilia per due giorni apre la campagna elettorale

Crocetta conferma il passo indietro, le tenzioni in casa AP

I Coraggiosi ora sostengono Micari e tornano nel centrosinistra

Appello di Micari a Fava ma la risposta non è confortante

Liste del Megafono in Sicilia ma anche a Roma per Camera e Senato e colleggio blindato alla camera per Crocetta, l’accordo raggiunto con Renzi

Navarra si ritira per favorire Fava, niente accordo con il Pd

Il centrodestra torna compatto, ecco il ticket a tre

Prime tensioni nel centrodestra riunito, salviniani e centristi scalciano

Dopo la riunificazione centrodestra vincente per tutti i sondaggi

ELEZIONI IN SICILIA, IL SONDAGGIO

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker