Cronaca

Maxi piantagione di marijuana scoperta dai carabinieri a Marsala, due arresti

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

I Carabinieri della Compagnia di Marsala hanno trovato in una villetta in Contrada Giunchi, una coltivazione con 250 piante di marijuana, nascoste nel giardino.

In manette sono finiti due giovani marsalesi: Danilo Sammartano, 33 anni e Giuseppe Angileri, 25 anni.

All’arrivo dei militari della Stazione di San Filippo, diretta dal Maresciallo Francesco Vesuvio, Sammartano, non ha aperto subito la porta e ha certo di avvisare il complice.

I militari si erano nascosti e hanno sorpreso i due nella coltivazione.

Qui sono state trovate 250 piante di marijuana di diversa grandezza e specie. Alcune di queste, inoltre, erano già sradicate dal terreno e sistemate ai margini del perimetro, probabilmente già pronte per essere lavorate ed immesse sulle piazze di spaccio.

Al termine della perquisizione nel terreno, sono state sequestrate piante alte fino a 3,5 metri, oltre ad una lampada riflettente, utilizzata con tutta probabilità per l’approntamento di piantine più piccole.

Dopo gli accertamenti di rito svolti a carico dell’Angileri e del Sammartano, su disposizione della Procura della Repubblica di Marsala, i due giovani sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari, in attesa della convalida del Giudice.

L’ingente quantitativo di marijuana, in breve tempo, sarebbe stato immesso nel mercato degli stupefacenti e venduto poi, al dettaglio ,in tutta la provincia. L’operazione in questione, è risultato di numerosi servizi predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Marsala finalizzati alla prevenzione ed al contrasto della produzione di sostanze stupefacenti.

ANGILERI GIUSEPPEmarimarijmarijuanaSAMMARTANO DANILO
Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker