Hi-Tech

Google, il Play Store finalmente pronto a tornare in Cina?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: HI-TECH

Una delle principali spine nel fianco di Google è l'impossibilità di raggiungere la Cina: a causa delle attività di censura del governo locale non funzionano servizi come Drive, Maps, la stessa ricerca, Gmail e molti altri, ma soprattutto il Play Store. Ciò crea problemi a Mountain View su più di un livello: non solo non riesce a guadagnare nulla dall'enorme bacino di utenti Android, ma frammenta ulteriormente l'ecosistema favorendo la proliferazione di app store alternativi, che più di una volta si sono scoperti pieni di malware, spyware e app pirata. Inoltre, senza l'incentivo del Play Store, i produttori locali non si preoccupano della certificazione di sicurezza di eGoogle applicano modifiche al codice sorgente del sistema operativo stesso che sono spesso questionabili.

Si è parlato spesso, nel recente passato, di iniziative diplomatiche e commerciali volte a risolvere questa situazione, ma finora non c'è stato alcun progresso concreto. Tuttavia, nelle ultime ore alcuni sviluppatori hanno iniziato a riportare su Reddit che la Console Sviluppatori "conosce" la Cina – per esempio, figura nella lista di mercati in cui si può scegliere se rendere disponibile un'app o no.

Un indizio debole? Così da solo, forse, ma c'è anche un altro dettaglio: il sito che permette di verificare se determinati domini sono raggiungibili in Cina mostra che play.google.com funziona senza problemi.


Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 151 euro.

CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker