Cronaca

Esce dal coma ma dopo poche ore nuova crisi respiratoria: ore di speranza e angoscia per il siciliano aggredito e avvelenato nel Laos

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: CRONACA

Una speranza riaccesa che si è subito spenta facendo ripiombare i familiari nell’ angoscia. E’ accaduto tutto a Gianluca di Gioia il siciliano, originario di Caltavaturo. aggredito, derubato e avvelenato in Laos.

A spiegare quanto accaduto in queste ultime ultime ore è stato il fratello che ha parlato con i giornalisti e attraverso facebook. Stamane il ragazzo, secondo quanto raccontato dai familiari era tornato a respirare autonomamente uscendo dallo stato di coma e facendo ben sperare amici e parenti sulle condizioni di salute.  Neanche il tempo di tirare un sospiro di sollievo che di nuovo si è tornati indietro. I medici  dell’ospedale di Bangkok dove il giovane 36 enne è ricoverato sono stati costretti a riattaccarlo alle macchine.

Ricordiamo che proprio sui social è nato un gruppo di oltre settemila membri “Aiutiamo Gianluca (Il Digio)” realizzato per lanciare una raccolta fondi per riportare il ragazzo in Italia riuscendo a raggiungere quota centomila euro.  

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker