Sport

Le pagelle del calciomercato. Palermo, che voto darti?

Pubblicato su INFORMAZIONE 24 in: SPORT

pagelle calciomrcato palermo nestorovski

Se credete che il Palermo visto in precampionato e contro lo Spezia sia competitivo per la promozione (e Zamparini lo è, eccome se lo è) il calciomercato appena concluso va giudicato molto positivamente (voto 8). Se viceversa ritenete che la squadra non sia ancora completa allora il voto è parzialmente rivedibile (diciamo 6,5).

CLICCA QUI PER IL “RIASSUNTO” DEL CALCIOMERCATO

Io appartengo alla seconda categoria: pur essendo convinto che il Palermo è una delle favorite per la serie A, avrei fatto qualche sforzo in più per ingaggiare un centrocampista di qualità, in grado di “inventare” qualcosa e di assicurare un cambio di passo, e un difensore di esperienza perché la serie B è lunga e tra nazionali e squalifiche ci vorrà una rosa ampia. Sul portiere, invece, mi sono già espresso. Posavec (6,5) è bravino e crescerà ma dopo la scorsa stagione è un po’ “bruciato” per la piazza di Palermo e non sarà facile riconquistare la fiducia dell’ambiente; il suo sostituto – Pomini (s.v.) – è tecnicamente bravo ma domani a Brescia tornerà a giocare dopo due anni di panchina. Speriamo bene.

Una premessa, però, è fondamentale per un giudizio sereno. Al mercato del calcio, quando non hai molti soldi in portafoglio (e il Palermo non li ha, eccome se non li ha) non devi comprare “tanto per” ma occorre puntare su obiettivi precisi, sperando di sbagliare il meno possibile. Zamparini e Lupo, a luglio, hanno pescato tantissimo sul mercato estero, privilegiando l’est europeo (e questa volta la nazione preferita è stata la Polonia). A me non piacciono le squadre italiane senza italiani ma purtroppo questo è l’effetto della globalizzazione e Palermo non è certo un’eccezione. Poste le basi in ritiro, c’era da gestire al meglio gli ultimi frenetici giorni di calciomercato che si è concluso (finalmente!) ieri. Sotto quest’aspetto il ds Lupo (voto 7) ha fatto un buon lavoro: ha tenuto Nestorovski (voto 8) e Rispoli (voto 7, in fiducia), ha ingaggiato una prima punta “di scorta” (Monachello s.v.) e ha sfoltito la rosa, a cominciare dalla rescissione di contratto con Diamanti e la cessione di Lo Faso alla Fiorentina.

Cominciamo proprio da qui, da due operazioni che hanno fatto storcere il muso a qualcuno. In coscienza, cosa ha fatto Diamanti (voto 5) l’anno scorso? Un gol e poco altro. Lo ha detto anche Zamparini, con crudezza ma con realismo. Il presidente ha tantissime colpe di gestione (voto 2 per gli ultimi due campionati) ma non mi sembra corretto contestare anche le decisioni calcisticamente logiche, come hanno fatto alcuni “leoni da tastiera”, sempre prodighi di insulti “a prescindere” sulle bacheche social. Diamanti, persona deliziosa, è un giocatore tecnicamente dotato ma fisicamente spompato, da tre anni in fase calante e difatti non è stato certo stato inseguito da grandi squadre.

L’ADDIO DI DIAMANTI SU INSTAGRAM

Lo Faso (voto 6,5) è approdato in serie A e gli auguro le migliori fortune, sono sicuro che a Firenze avrà più possibilità di crescere, anche calcisticamente. A Palermo avrebbe giocato poco, viste le indicazioni finora fornite da Tedino (voto 7,5 per i primi due mesi di lavoro). Può darsi che Lo Faso esploda ma mi sembra un po’ presto per dire che il Palermo si sta privando di un fuoriclasse.

La conferma di Nestorovski è una bella notizia. Negli ultimi giorni era abbastanza prevedibile che finisse così ma un mese fa era forte il sospetto che potesse andare via in ossequio a ragioni di bilancio. Il Palermo ha fatto cassa in altro modo ma ha deciso di tenere il macedone che è sempre più leader della squadra. Rispoli invece resta perché non sono arrivate offerte particolarmente ghiotte, né per il Palermo né per il giocatore: ma Rispoli è uno dei pochi dello scorso anno che è stato gratificato dagli applausi dei tifosi e farà in fretta a calarsi nel suo ruolo, riprendendosi la fascia destra che Morganella (finora voto 5,5) ha “calpestato” con esiti alterni. Fra le decisioni di Lupo non deve passare in secondo piano la conferma di Embalo (s.v.) che sta rifiorendo fisicamente e che Tedino giudica positivamente.

Il Palermo ha poi dato via tantissimi giovani. Qui il discorso è diverso (e include anche Lo Faso): non è una scelta che “condivido a prescindere” mentre invece Zamparini – da quindici anni – dimostra con i fatti di non gradire in prima squadra giocatori palermitani (La Gumina è un’eccezione), anche se protagonisti in Primavera, preferendo distribuirli in tutta Italia e in tutte le categorie.

L’articolo Le pagelle del calciomercato. Palermo, che voto darti? proviene da Stadionews24.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Close

Adblock rilevato

Disattiva il tuo AdBlocker